24/02/2018 4.00

Napolitano doma Arnaboldi: derby piemontese in semifinale

Derby piemontese nel sabato sera di Bergamo: sarà Stefano Napolitano a sfidare Lorenzo Sonego nella seconda semifinale del Trofeo Perrel-Faip (64.000€, Greenset). E sarà una sfida affascinante: pur essendo corregionali e nati a un mese di distanza, hanno vissuto percorsi opposti: Napolitano vive da professionista sin da ragazzino e ha fatto la trafila dei tornei giovanili, arrivando addirittura tra i top-10 nella classifica Under 18. Da parte sua, Sonego ha svolto prevalentemente attività nazionale fino a 18 anni, salvo poi rendersi conto di poter diventare un professionista. Eppure arriva meglio piazzato del suo avversario (n.172 ATP contro n.207). Ci sono le premesse per un match equilibrato, poiché entrambi arrivano in gran forma. Nell'ultimo match di venerdì, Napolitano ha spento i sogni di Andrea Arnaboldi, imponendosi con il punteggio di 6-7 6-2 6-1. Il canturino ha giocato un primo set fantastico, quasi sovraritmo, spuntandola al 20esimo punto del tie-break. Arnaboldi annullava quattro palle break in avvio, poi il match scivolava fino al 6-6. Lì "Arna" saliva 5-1, perdeva cinque punti consecutivi e doveva annullare tre setpoint prima di chiudere 11-9 in un'altalena di emozioni e scambi di alta qualità. A giudicare da quanto visto nel secondo e nel terzo set, gli sforzi fisici e mentali del primo gli sono costati cari. Napolitano continuava a martellare da fondocampo, peraltro con una tattica semplice: una palla a destra, una a sinistra. Più vario il gioco di Arnaboldi, che però si spegneva progressivamente. Dal 2-2 nel secondo, il biellese si è aggiudicato dieci degli ultimi undici game. Lo strappo arrivava nel sesto game del secondo set, al termine di un game combattuto (in cui Arnaboldi aveva comunque avuto la palla del 3-3). A quel punto Napolitano diventava incontenibile. Arnaboldi provava a tenere duro nel terzo, ma lo strappo arrivava già al quarto game. Andrea annullava la prima palla break con un bel rovescio incrociato, ma Stefano trasformava la seconda prendendosi il punto a rete. Dal 3-1 era un rapido planare verso il matchpoint. Pochi secondi prima che scoccassero le due ore di gioco, Napolitano poteva agitare il pugnetto verso papà Cosimo. Per la prima volta nella storia, Bergamo avrà tre italiani in semifinale. I match di singolare scatteranno alle 18.30: prima Matteo Berrettini sfiderà Jurgen Zopp, dopodiché (non prima delle 20.30) scenderanno in campo Sonego e Napolitano. Entrambi i match non hanno precedenti.